sabato 9 aprile 2016

Audi A4 allroad quattro, senza permanente è più intelligente



La notizia è di quelle che lasciano attoniti per qualche istante, a cui ne segue qualcun altro di riflessione: l'Audi rinuncia alla trazione integrale permanente sui modelli a motore longitudinale, anche se non su tutti. La motivazione va ricercata in quella parola che negli ultimi anni è diventata un mantra di quasi tutte le Case automobilistiche: efficienza. E la prima auto a montare l'inedito sistema “quattro ultra” è la nuova A4 allroad che abbiamo visto poco più di un mese fa al Salone di Ginevra. Le quattro ruote motrici “evolute” per ora sono disponibili solo sulla 2.0 TFSI da 252 CV e sono proprio i suoi 370 Nm di coppia a renderla idonea per la nuova soluzione, che è in fase finale di messa a punto per le potenze superiori. Assorbito il colpo della notizia, mi concentro sull'auto nel suo insieme, che rimane comunque la prima ad avere inventato un nuovo genere, quello delle station wagon con aspirazioni da fuoristrada. A dire il vero, quella uscita nel 1999 era una A6 allroad e, per essere precisi, poteva anche montare le marce ridotte, ma era un'altra epoca.

continua su Omniauto

1 commento:

  1. Oh amigo, mi padre tenía uno de los autos de este comercial, pero apenas puedo recordar el nombre del modelo, porque tenía 4 años en ese entonces!) ¡Y ahora en mis 30 y algo soy un propietario honorable de Suzuki Vitara! : D ¡Y puedo decir con certeza que es el automóvil perfecto tanto para la conducción de la ciudad como para los largos viajes por las montañas! Es solo un pequeño problema que la refrigeración se rompa muy a menudo y es muy raro encontrarla en el mercado. Pero ahora encontré un servicio perfecto para mí para pedir muchas piezas de repuesto https://www.toppiezascoches.es/ ¡Es muy fácil hacer un pedido y el servicio al cliente es muy amable! Ahora estoy buscando ese mismo modelo de automóvil que mi padre tenía para restablecer, así que ¡deséenme suerte chicos!)

    RispondiElimina